Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

PROGETTO “SPORT IN CAMMINO”

Il progetto “Sport in cammino” mira al miglioramento dello stile di vita della popolazione, ed è sicuramente un intervento innovativo per ridurre nel medio-lungo termine i costi della spesa sanitaria.L’iniziativa prevede che, dopo uno screening medico-sportivo, ciascun utente venga affidato ad un esperto CONI laureato in Scienze Motorie che organizzerà, in gruppi omogenei, l’attività motoria in palestra o in piscina e attraverso “gruppi di cammino” che percorreranno itinerari predeterminati e funzionali alle rispettive condizioni fisiche per 2 o 3 volte a settimana.

  • Data: 15.09.16
  • Categoria: Servizi sociali
  • Autore/Fonte: SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA

Dettagli della notizia

Dettagli della notizia

Il progetto si rivolge a giovani di età superiore a 18 anni con patologie croniche come diabete, ipertensione, malattie cardio-respiratorie e patologie croniche ad alta incidenza invalidante, ma anche ad adulti di età superiore a 65 anni, per i quali inattività e sedentarietà possono essere responsabili di diverse patologie, e per i quali un’adeguata attività motoria può costituire un aiuto fisico, psicologico, di riabilitazione e soprattutto di socializzazione.
Inoltre, l’iniziativa è rivolta anche a soggetti sani di qualsiasi età, che vogliano intraprendere un percorso di prevenzione sanitaria per seguire corretti stili di vita.
La partecipazione ai corsi è libera e prevede un reclutamento dei partecipanti mediante la compilazione di un modulo di iscrizione reperibile presso il sito internet www.conipuglia.it e www.pugliasportiva.it con conseguente visita medica, a cura di medici specializzati.
L’individuazione dei Centri Sportivi Polivalenti sarà effettuata con riferimento ad un bacino di utenza di circa 40.000 abitanti e terrà conto di criteri di funzionalità, di accessibilità, di qualificazione e di capacità organizzative. Fondamentale sarà il coinvolgimento dei Comuni interessati sia per l’individuazione dei centri sportivi sia per la promozione dell’iniziativa e la diffusione delle informazioni.
In ciascun Centro, il Medico dello Sport effettuerà la valutazione medica del soggetto richiedente e procederà alla preiscrizione dell’Attività Fisica Adattata, mentre l’esperto laureato in Scienze Motorie si occuperà di seguire il gruppo verificando e monitorando la corretta esecuzione delle attività prescritte dal medico.
In tutta la regione Puglia saranno quindi coinvolti 4000 partecipanti che svolgeranno nei 100 Centri Sportivi Polivalenti individuati un totale di 4800 ore di attività di cammino e 4800 ore di attività in palestra/piscina.

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina